Cool site pour acheter des pilules https://jacup.com/ Ne pas se perdre venir sur.

Win.lila.it

Report incontro I-CAB GSK
dell’11 Maggio 2006
Aderiscono a I-CAB:
Arché
Arcobaleno AIDS
Per I-cab: Susanna Barsotti, Vincenzo Caracciolo (Lila Livorno\P24)
ASA
Alessandra Cerioli (Lila Bologna) Annamaria Vatrella, Giancarlo Condoleo (Lila Lazio) Lina Crisopulli (ASA Milano) Simone Marcotullio (Nadir) Associazione Amici dell’emofilia
Stefano Patrucco (Arcobaleno Aids) Marcello Fabiocchi (Aila Teramo) LILA
Lega Italiana per la Lotta contro l’AIDS
Nadir ONLUS
Brecanavir -BCV
Nuovo Inibitore delle Proteasi che passa dalla seconda alla terza fase di
sviluppo clinico. Buon profilo di resistenza fino alla copertura dell’80 %
dei ceppi resistenti. E’ sensibile all’azione “booster” di Ritonavir. Lo studio
su pazienti pre-trattati ha rilevato un ottimo profilo di resistenza. Agisce
con basse concentrazioni. Potente attività antiretrovirale, IC 50
Studi di fase II e III
BCV/RTV Drug interaction
• 5 studi di interazione tra BCV a 300mg , Tenofovir e i 4 IP più in uso Kaletra , Atazanavir, Telzir, Viracept.
• Studi di interazione tra 600mg di BCV e Pantoprazole, Tipranavir/RTV 200mg, Clarithromycina, Efavirenz • Studi in pazienti con alterazioni della funzionalità epatica Sono previsti inoltre studi d’interazione con contraccettivi, Rifabutina,
Statine, nuovi ART, Ketoconazole, Nevirapina e Metadone.
Brecanavir (640385)
Studio su soggetti experienced
• Fase IIa - HPR 10006 studio di 48 settimane con analisi a 24 per stabilire l’efficacia di Brecanavir. Criteri di Inclusione CD4 >200cellule, HIV-1 RNA> 1000 copie. Il dosaggio di BCV è di300mg/RTV 100mg con 2 NTRI tra ZDV , ddI, d4T, 3TC, FTC.
Risultati a 24 settimane: Di 31 arruolati 4 interruzioni. Buona attività immunologica con incremento dei CD4 84 cell/mm3 e RNA Coordinatrice:
in 77% <50 copie. Effetti collaterali riscontrati sono affaticamento, Susanna Barsotti
dispepsia, nausea, dolori addominali, ansia, depressione. E’ stato rilevato un modesto incremento dei lipidi.
• Fase IIb - HPR 20001 (STRIVE) E’ uno studio internazionale, 288 soggetti screenati, 147 arruolati con almeno due fallimenti con IP in passato. Centri: 63 in Europa,(15 in Italia) 77in US/Canada e 7 in Australia. Studio in doppio cieco, randomizzato dove si sostituisce IPper 2 settimane con diversi dosaggi di RTV da 50 a 600 mg e successivamente siconfrontano 3 bracci a 150, 300 e 600 mg (recentemente limitato ai dosaggi di 300 e 600).
Si prefigge di identificare il dosaggio più appropriato di IP e booster per la fase III edesplorare la possibilità d’uso una volta al giorno. Sono previste valutazioni difarmacocinetica a 16 settimane e conferma del dosaggio a 24.
Studi di fase III (ipotesi di Protocolli)
1. HPR 30001. su circa 800 soggetti experienced IP, studio randomizzato di confronto 2. HPR 30002. su circa 700 soggetti ART – naive randomizzato di confronto a 96 3. HPR 101244. su circa 100 soggetti pretrattati in salvage Commento I-cab: I-cab chiede perché un altro IP. Può la popolazione experienced sottoporsi
a ulteriori resistenze a IP. Anche perché gli IP richiedono sempre booster di RTV e questo
complica assunzioni e richiede refrigerazione. Inoltre perchè le interazioni farmacocinetiche
sono comparate con sempre gli stessi vecchi farmaci e non con quelli di nuova generazione?
Commento GSK:
Lo sviluppo di molecole con caratteristiche di cross resistenza quali il Brecanavir viene
ritenuto importante proprio per offrire maggiori opzioni terapeutiche alla popolazione di
soggetti multiexperienced e con complessi profili di resistenza. Gli studi di interazione con
nuove molecole sono previsti ma sono comunque dipendenti dal a disponibilità dei prodotti da
parte delle Aziende che li stanno sviluppando
HSR Abacavir
Dopo dieci anni di gestione clinica della reazione di ipersensibilità, a cominciare dal 1999 con
Ziagen, 2001 Trizivir, 2005 Kivexa, nel 2006 si arriva alla validazione di un test genetico che
riduce l’incidenza dell’HSR, che è stata la maggior causa d’interruzione dell’Abacavir con
un’incidenza del 5% dei pazienti totali che hanno assunto questo farmaco .
La sindrome comprende due o più dei seguenti sintomi: Febbre – Rash – Problemi gastrointestinali
(nausea, vomito ,diarrea) – Malessere, affaticamento – Problemi respiratori. Alla comparsa dei
seguenti sintomi il paziente deve interrompere immediatamente l’assunzione.
Il test di screening su base genetica può ridurre la reazione HSR in pazienti sensibili. Lo screening genetico può evitare di esporre il paziente risultato positivo ad un alto rischio di reazione HSR, manon garantisce di evitare tale reazione anche nel caso il test risultasse negativo,va usato o suggeritoper l’utilità che ne puo’ derivare ma non può sostituirsi al giudizio clinico. E’ già in uso nel RegnoUnito e in Australia.
Lo studio di Mallal dell’esperienza Australiana dell’impiego di questo test ha evidenziato neirisultati portati nell’ultima conferenza di Dublino, una sensibile riduzione dell’incidenza dellareazione HSR dall’8 al <2% (delle ipersensibilità riconosciute dal medico).
Il patch test, che si e’ recentemente evidenziato strettamente correlato alla insorgenza di HSR,viene applicato sulla schiena, come un test allergologico, per 24 ore, dopodichè viene stabilito ilgrado di sensibilità in base alla locale reazione cutanea.
Studio di fase IV
CNA106030 Predict 1 study
Su 1800 pazienti, 1200 caucasici , 23 Paesi coinvolti, 69 centri in Italia, vuole determinare l’utilità
dello screening sull’incidenza dell’HSR anche avvalendosi della conferma immunologica mediante
patch test. Tra gli obiettivi secondari, stabilire se lo screening HLA-B*5701, prima dell’inizio del
trattamento con ABC, porta a un’incidenza più bassa di HSR nei caucasici o nei diversi sottogruppi
etnici. I soggetti arruolati devono essere ABC naive (possono essere ART experienced), devono
avere indicazione terapeutica per il trattamento ABC, devono essere in grado di aderire alle
procedure del protocollo. Ha la durata di 6 settimane e prevede una randomizzazione centralizzata.
Dopo lo screening verranno esclusi i soggetti HLA- B*5701 positivi. Per la conferma
immunologica dei casi di HSR verranno usati 3 patches ipoallergenici contenenti:
Fine degli arruolamenti novembre 2006.
Nuove molecole in sviluppo
Sono in atto di sperimentazione 2 vaccini, uno a DNA e uno TAT NEF, inoltre quest’anno un
inibitore dell’integrase verrà sperimentato per la prima volta sull’uomo (first time in man).
Nell’area epatiti sono previste future sperimentazioni di inibitori della fibrosi, della trombocitopenia
(in soggetti cirrotici) e di un inibitore delle proteasi per hcv. Sono in corso studi di preclinica su
una nuova classe di
NNRTI. Continueranno gli studi sui CCR5 inibitori per identificare e sviluppare nuove molecole non inficiate dagli effetti collaterali ad oggi riscontrati.
Commento I-cab: I-cab fuori agenda, chiede informazioni sul Tucaresol e sul progetto Icona
(L. Zanella)
Tucaresol: La sperimentazione è finita e si stanno analizzando i dati al momento “in cieco”. Se i
risultati al momento della apertura del cieco saranno soddisfacenti verrà stabilito se la molecola
verrà sviluppata come coadiuvante per un vaccino o per la terapia antiretrovirale.
Icona: Il progetto è iniziato nel 1997 ed è sempre stato sostenuto dalla GSK. Ovviamente
importanti risultati si avranno dalla lettura dei dati che verranno messi a disposizione della
Comunità, ma dopo 10 anni, gli aspetti più interessanti si possono acquisire soprattutto dal materiale
biologico, si potrebbero cercare le aree riservate, i famosi santuari dove si annida il virus. Dal 2007
Icona verrà gestito direttamente dalla comunità scientifica una Fondazione probabilmente , che si
avvarrà del supporto oltre che di GSK anche di altri partners pubblici e privati. E’ previsto
all’interno della nuova struttura anche la rappresentanza della comunità dei pazienti.
Nel corso del progetto ci sono stati problemi organizzativi e difficoltà nell’aggiornamento dei dati,
dovuto in parte alla lentezza nel riceverli dai centri, in parte alla difficoltà dell’uso del programma
database. Con la futura organizzazione si cercherà di ovviare a questi inconvenienti e di rinnovare le
modalità di struttura e funzionamento dello studio.
Corso IRSES: E’ previsto per ottobre un corso finanziato da GSK sulla progettazione sociale e
fund raising rivolto al terzo settore per far reperire fondi pubblici e soprattutto fondi dei bandieuropei. Il corso sarà gestito da IRSES società di consulenza specializzata e avrà la durata di 3 o 5giorni, si vuole far partecipare anche 2 rappresentanti dei pazienti.

Source: http://win.lila.it/doc/documentazione/salute/Report_I-cab_GSK__2_corretto.pdf

Gate_it_en_fr.qxd

Flexible Professional Radio control system Choosing between the different available For a more professional and practical use, within the house or garden can be operated Nice Design immaculate finish, and essential design: wear, comfort and ease are guaranteed by the internationally renowned Made-to-measure of transmitter modules that can be placed in five different holder

Microsoft word - ear disease in dog.doc

EAR DISEASE IN DOG Every day we see dogs that have problems with their ears. Signs of these ear problems include: Redness or swelling of the ear flap or canal Shaking of the head or tilting it to one side Changes in behaviour such as depression or irritability Ear disease is one of the most common conditions we see in pets. The medical name for inflammation of the outer ear canal is 'ot

Copyright © 2010-2014 Predicting Disease Pdf