Carpprog.sala

PROGRAMMA
IL QUARTETTO PIACENTINO è costituito da elementi facenti parte del gruppo cameristico
Colori Musicali, nato nel 1997 nelle aule del Conservatorio di Musica “G. Nicolini” di Piacenza per volontà del violoncellista Vittorio Omati, collaboratore da diversi anni presso lo Prima parte
stesso Istituto con le classi di esercitazione orchestrale, musica da camera e quartetto, e grazie al supporto organizzativo del violinista Alessandro Pelissero, maestro della classe di musica da camera. P. MASCAGNI
Cavalleria RusticanaIntermezzo
Il quartetto ha svolto una notevole attività concertistica in diverse città tra le quali: Brescia, Asti e Torino. Opera principalmente nella provincia di Piacenza con successo di pubblico e critica. È composto da: TraviataPreludio Atto I

ALESSANDRO PELISSERO (1° violino), docente della classe di musica da camera presso il
Conservatorio “G. Nicolini” di Piacenza, si è perfezionato in violino sotto la guida dei maestri Tibor Varga e Pavel Vernikov (scuola di David Oistrakh). È stato primo violino solista di TraviataAtto II
numerose formazioni orchestrali e cameristiche (Orchestra Giovanile del Teatro di Vercelli, Pura siccome un angelo – Duetto Violetta – Germont Orchestra “Estro Armonico” di Torino, Orchestra “I Solisti di Asti”, Orchestra da Camera di Genova, Streicher Orchestre di Engelberg). In formazione di trio con pianoforte è risultato vincitore di primi premi assoluti e concorsi nazionali ed internazionali di musica da camera. Ha TraviataAtto II
inciso dischi per le case discografiche Ars Nova e Dynamic. GIANCARLO CATELLI (2° violino), docente di violino presso il Conservatorio “G. Nicolini”
di Piacenza, si è perfezionato sotto la guida di A. Stefanato, C. Romano, M. Marin e C. Rossi. Ha collaborato con le seguenti orchestre: Orchestra Sinfonica della RAI di Torino, Orchestra dei TraviataPreludio Atto III
Pomeriggi Musicali di Milano e Orchestra Sinfonica dell’Emilia Romagna “A.Toscanini” ove ricopre ha ricoperto di violino di fila ininterrottamente dal 1992 al 2003.
VERA PATTINI (viola), si è diplomata al Conservatorio “G. Nicolini” di Piacenza sotto la
TraviataAtto III
guida di Wim Janssen, perfezionandosi in seguito con Michael Kugel presso l'Accademia di Addio del passato – Aria di Violetta Chioggia, con Margit Spirk presso l'Accademia Strickler di Rovato e con Danilo Rossi ai Corsi di Alto perfezionamento musicale di Bobbio. Ha conseguito la laurea in Musicologia presso la Scuola di Paleografia e Filologia Musicale di Cremona (Università degli Studi di Pavia). Collabora con varie formazioni cameristiche ed orchestrali, attualmente ha un incarico con Seconda parte
l'Orchestra “I Pomeriggi Musicali” di Milano. VITTORIO OMATI (violoncello), diplomato presso il Conservatorio “G. Nicolini” di
Piacenza, si è perfezionato sotto la guida del maestro Michael Flaksman e a Parigi con Masha Carmen – Habanera
Januceskaia (scuola di M. Rostropovick). Ha collaborato con le seguenti orchestre: Orchestra Filarmonica Italiana, Orchestra “A. Zanella”, nella quale ha ricoperto anche il ruolo di primo violoncello, e Orchestra Sinfonica dell’Emilia Romagna “A.Toscanini”. Dal 1996 è collaboratore presso il Conservatorio “G. Nicolini” con le classi di quartetto e di musica da G. ROSSINI
La Cenerentola – Atto I
Miei rampolli femminili – Don Magnifico
LUCIANO MIOTTO (Basso - Baritono)
Luciano Miotto, figlio d’arte, nasce a Buenos Aires dove inizia la sua formazione musicale sotto G. DONIZETTI
Don PasqualeAtto I
la guida del padre. Vince numerosi Concorsi internazionali di Canto tra cui il Lauri Volpi, il F.Viñas a Barcellona, il Concorso Mozart a Salisburgo, l’As.Li.Co presso il Teatro alla Scala e So anch'io la virtù magica - cavatina di Norina diversi altri. Inizia a cantare dall’età di sei anni presso il coro di voci bianche del Teatro Colon e d’allora non lascerà mai il palcoscenico accumulando l’esperienza che lo renderà assai apprezzato da G. DONIZETTI
Don PasqualeAtto III
registi e direttori d’orchestra, nonché dal pubblico. Artista versatile ed eclettico, si é fatto apprezzare sui palcoscenici di teatri quali il recitativo e duetto Norina e Don Pasquale Concertgebouw di Amsterdam, il Teatro Bunka Kaican di Tokyo, Art Center di Seoul, il Teatro Liceu di Barcelona, il Palau de la Musica di Valencia, Teatro Maestranza di Siviglia, Opera di Nice, il Teatro Colon di Buenos Aires, il Teatro San Carlo di Napoli, il Teatro di corte del Hermitage di San CARPANETO PIACENTINO
Pietroburgo, il Festival di Ludwigsburg, Il Teatro Solis di Montevideo, il Teatro Comunale di Bologna, Il Teatro Massimo di Palermo, Il Teatro Verdi di Trieste , Festival Valle d’Itria a Martina Franca, la CHIESA PARROCCHIALE
Kammeroper di Vienna, ecc. Interpreta ruoli sia da basso che baritonali e si specializza soprattutto su quelli del repertorio di basso- 29 maggio 2011
buffo: Alcune delle sue personificazioni sono: Dulcamara e Belcore in Elisir d’Amore, Don Annibale ed Enrico nel Campanello, Don Pasquale, Geronimo nel Matrimonio Segreto, Don Alfonso e Guglielmo in Così fan tutte, Masetto , Leporello e Don Giovanni, Figaro e Bartolo nelle Nozze di Figaro, Don Bartolo nel Barbiere di Siviglia, Don Magnifico e Dandini nella Cenerentola, Geronio e Selim nel Turco in Italia, Uberto in Serva Padrona, il Maestro nel Maestro di Cappella, Schicchi in Gianni Schicchi, Melitone in Forza del destino, Ping in Turandot, Scarpia in Tosca, Escamilllo in Carmen, ecc. Ensemble
SACHIKA ITO (Soprano)
Giovane cantante nata in Giappone, decide di fare la sua carriera di cantante lirica in Italia, dove si reca nel 2004 e dove viene guidata dal soprano Laura Groppi nel conservatiorio Nicolini di Piacenza Colori Musicali
ottenendo nel 2011 la Laurea con 110 e Lode. Le sue notevoli caratteristiche vocali e sceniche fanno sì che da subito le affidino i ruoli di Oscar in Un Ballo in maschera di Verdi e Barbarina nelle Nozze di figaro di Mozart, riscuotendo grande successo sia di pubblico che di critica. Dopo i meriti conquistati durante la sua constante crescita artistica, è il momento della Norina del Don Pasquale di Donizetti dove conferma ancora una volta sia la sua singolare intelligenza interpretativa, sia le doti vocali. Questa opera la ripeterà varie volte durante il 2007. Debutta nello stesso anno nel ruolo di Elvira dell’italiana in Algeri di Rossini e di Frasquita della Carmen Alessandro Pelissero
Nel 2008 il Maestro Luciano Chailly la sceglie per interpretare il ruolo di Titti Stefanetti nella sua opera “Procedura penale”.In quell’anno il famoso produttore Roberto Corona capisce il suo potenziale e la Giancarlo Catelli
incorpora come cantante solista nella sua compagnia Teatrale con la quale continua a fare diverse rappresentazioni in Italia ed Europa. Nel 2009 è Clorinda nella Cenerentola di Rossini, e poi le vengono offerti i ruoli di Ana in Nabucco e Frasquita all’interno del Trentino Opera Festival. Vera Pattini
Quell’anno si conclude con la registrazione del primo DVD commerciale dell’opera “Il Campanello” di Donizetti dove ha interpretato il ruolo di Serafina. Il 2010 inizia con una tournée di Barbiere di Siviglia nel ruolo di Berta. Ancora una volta viene scelta Vittorio Omati
per cantare Clorinda di Cenerentola. Poi è il momento di Lauretta nel Gianni Schicchi di Puccini. Enzo Dara la sceglie per interpretare Serpina nella Serva Padrona di Paisiello e il Mestro Alberto Zedda apprezza le sue condizoni affidandole il ruolo di Contessa di Folleville nel Viaggio a Reims al ROF, Sachika Ito
Nel 2011 é Musetta in Boheme e anche Adina in L’elisir d’amore di Donizetti presso l’OFI (Orchestra Filarmonica Italiana) con una tournee per il nord d’Italia, poi Serpina in Serva Padrona di Pergolesi a Parma e Laureta in Gianni Schicchi presso il Teatro Verdi di Busseto. Luciano Miotto
Ha iniziato anche a coltivare la musica moderna e contemporanea con la quale sta diventando cantante prediletta di vari compositori i quali le affidano nuovi brani e pezzi di estrema difficoltà vocale. www.prolococarpaneto.it - colorimusicali@alice.it
www.prolococarpaneto.it - colorimusicali@alice.it

Source: http://www.prolococarpaneto.it/2%20Programma%202011/2011%20Concerto%20lirico/ProgrammaSala.pdf

Therakos photopheresis

Why does my doctor call this treatment Photopheresis is called other names like photoimmunetherapy or extracorporeal photoimmune therapy orECP. These refer to the same treatment. Will my health insurance pay for this? Medicare has approved photopheresis forreimbursement whether you are an inpatient oroutpatient where the treatment is medically necessaryand reasonable. A number of insurance

Lvm_report4.qxd

polymorph would be present in its product. Mchemical compound – in a generic find that SmithKline presented conclusiveversion of a popular antidepressant do notevidence as to the actual presence of such ainfringe the brand-name manufacturer’s poly-small quantity of the patented polymorph. morph patent, a federal judge recently ruled. Therefore, he concluded, the court shouldThe decisio

Copyright © 2018 Predicting Disease Pdf