Cool site pour acheter des pilules https://jacup.com/ Ne pas se perdre venir sur.

Zenit

ZI10052405 - 24/05/2010Permalink: http://www.zenit.org/article-22586?l=italian Il Pontefice sostiene il Movimento per la Vita
ROMA, lunedì, 24 maggio 2010 (ZENIT.org).- Domenica 23 maggio, Benedetto XVI ha salutato con affetto imilitanti del Movimento per la Vita che hanno affollato piazza san Pietro in occasione della preghieradell'Angelus.
“Saluto con affetto i pellegrini di lingua italiana, in particolare i membri del Movimento per la Vita, chepromuove la cultura della vita e concretamente aiuta tante giovani donne a portare a termine una gravidanzadifficile”, ha affermato il Papa.
“Cari amici - ha ribadito Benedetto XVI -, con voi ricordo le parole della Beata Teresa di Calcutta: "Quelpiccolo bambino, nato e non ancora nato, è stato creato per una grande cosa: amare ed essere amato".
I dirigenti e i militanti del Movimento per la Vita erano presenti con bandiere e striscioni su cui campeggiavalo slogan “Guardiamo al futuro dell’Italia con gli occhi dei bambini”, sulle magliette avevano scritto “prolife-pro peace”, sui foulard “chi salva una vita salva il mondo intero”, mentre sui cartelli comparivano vignettedel tipo “se mi avessero fatto nascere avrei voluto chiamarmi Ettore, ma non mi hanno fatto nascere e mihanno chiamato ‘terapeutico'”.
Un centinaio di militanti del MpV portavano carrozzine per la metà vuote - a ricordo degli oltre 5 milioni diaborti dall'introduzione della legge 194 trentadue anni fa - e metà piene con tanti bambine e bambine, persperare in azioni come quelle compiute dai Centri di Aiuto alla Vita (CAV) che hanno salvato 120.000bambini, le loro mamme e i loro papà dal dramma dell’aborto.
La presenza dei militanti a piazza San Pierto per l’Angelus con il Papa ha concluso i tre giorni dimobilitazione delle associazioni MpV, Scienza & Vita e Forum delle Associazioni Familiari per l'anniversariodella legge 194.
Nella giornata di sabato 22 maggio, al Convegno “Tempo di riforme. E la legge 194? Le responsabilità dellacomunicazione nella difesa della vita” Carlo Casini, presidente del MpV, ha spiegato che i cattolici “non sirassegneranno mai alla pratica dell’aborto” e per questo motivo rinnovano il loro impegno a salvare dove èpossibile più mamme bambini.
Francesco Belletti, Presidente del Forum della Associazioni Familiari, ha esordito affermando che i cattolicisono molto più attenti “a far crescere la foresta piuttosto che all’albero che cade”, un attitudine che dovrebbeispirare anche il mondo dell’informazione, sempre più condizionato dalla tentazione di far conoscere solo lenotizie cattive e morbose.
In merito agli effetti delle legge 194 che in Italia regola l’interruzione volontaria di gravidanza, PinoMorandini, vicepresidente del Movimento per la Vita, ha fatto appello al mondo dell’informazione affinché lasmetta di raccontare bugie.
Il Pontefice sostiene il Movimento per la Vita “L’idea che la 194 abbia determinato una forte diminuzione degli aborti – ha precisato – è falsa”.
Secondo Morandini, se si guardano ai numeri forniti di rapporti annuali forniti dal Ministero della Sanità, nonsolo si evince che la percentuale degli aborti è ancora altissima con una media di 356 al giorno, ma non sitiene neanche conto dell’utilizzo di 370.000 confezioni di pillole del giorno dopo.
“Facendo un po’ di calcoli, - ha sostenuto Morandini – si evince che ci sono almeno 30-40.000 aborti in più”.
“Non ha fondamento – ha aggiunto il vicepresidente del Mpv – l’asserzione secondo cui la più diffusacontraccezione farebbe diminuire gli aborti”.
“In Francia e Gran Bretagna – ha aggiunto Morandini - dove la contraccezione è molto più praticata che nelnostro Paese gli aborti invece di diminuire stanno aumentando vertiginosamente”.
“Se c’è una riduzione degli aborti – ha concluso –, è dovuto all’azione del volontariato cattolico e dalladiffusione del magistero delle Chiesa”.
Il prof. Giancarlo Blangiardo ha mostrato come il crollo demografico in Italia sia cominciato esattamentedall'entrata in vigore della legge 194. Il docente ha poi spiegato che la popolazione italiana sta diminuendo eche sta cambiando il rapporto tra giovani e anziani: sempre meno giovani e sempre più anziani.
Il prof. Ettore Gotti Tedeschi, Presidente dello IOR (Istituto Opere Religiose), non è potuto intervenire alconvegno ma ha inviato un video registrato in cui ha spiegato in dettaglio come all’origine della crisieconomica che sta colpendo il mondo intero non ci sia solo l’uso sbagliato degli strumenti finanziari, maanche e in massima parte il crollo delle nascite.
Gotti Tedeschi, banchiere e docente di economia, ha spiegato che il crollo delle nascite ha cambiato lacomposizione della popolazione. Ci sono meno giovani che accedono al mondo del lavoro e della produttivitàe più persone che escono dal mondo del lavoro per anzianità.
Questo provoca una minore produttività, un rallentamento del ciclo di sviluppo sociale, quindi meno coppie sisposano, meno coppie fanno figli e dall’altro aumentano i costi fissi perchè le persone che invecchiano hannoun costo maggiore in termini di pensioni e sanità.
In conclusione Gotti Tedeschi ha affermato: “Signori, tanti anni fa abbiamo pensato che non facendo figlisaremmo diventati più ricchi. Saremmo stati meglio. E’ successo esattamente il contrario: non facendo figli,siamo diventati più poveri e staremo male per molto tempo”.
Il dott. Bruno Mozzanega ha raccontato di come i Centri di Aiuto alla Vita abbiano salvato dall’aborto120.000 tra bambini e bambine, ed ha sottolineato la gravissima minaccia rappresentata dalla nuove pilloleabortive come Ru486, Ellaone ecc.
In particolare il ginecologo Mozzanega ha messo in guardia dall’uso irresponsabile e diffuso del Cytotec(misoprostol) un farmaco per l’ulcera, utilizzato in realtà come abortivo.
Mozzanega ha spiegato che il Cytotec può essere utilizzato come abortivo bypassando tutte le procedurepreviste dalla legge 194 per l’interruzione di gravidanza.
“Si riesce ad avere in farmacia, anche senza ricetta - ha precisato Mozzanega -, funziona oltre il 90% dei casi,e nei pochi casi restanti si procede al ricovero dichiarando un aborto spontaneo”.
Il Pontefice sostiene il Movimento per la Vita “Questa procedura è un modo per praticare aborti illegalmente, con gravissimi rischi per la salute di chi usa ilCytotec”, ha sottolineato.
Carlo Casini ha concluso l’incontro spiegando che garantire il diritto alla vita è una questione culturale ecivile. Culturale, perchè pur con leggi simili il caso della Polonia e della Croazia dimostrano che se c’è unarinascita civile di speranza nella società, gli aborti crollano di numero.
Per quanto riguarda la questione legislativa, Casini ha ribadito l’impegno del movimento e dei cattolicipresenti al parlamento per far scrivere al numero uno del codice civile che la persona va riconosciuta dalconcepimento fino alla morte naturale.
Il Pontefice sostiene il Movimento per la Vita

Source: http://www.carlocasini.it/Zenit%2024%20maggio%202010.pdf

Doi:10.1016/j.det.2007.04.009

New and Experimental Treatments of VitiligoTorello Lotti, MD, Francesca Prignano, MD,Department of Dermatological Sciences, University of Florence, Via Lorenzo il Magnifico, 104, 50129, Florence, Italycutaneous hypopigmentation, and this article isIn recent years, the interest in vitiligo, amongdedicated to the introduction of and discussionall the other hypopigmentation disorders, is i

Microsoft word - new aug2009 patient medical history

Date of Birth :________________________ Today’s Date:________________________ Medical History Do you have any of the following medical conditions ? Please check all that apply Please List any additional medical conditions:___________________________________ ________________________________________________________________________ Are

Copyright © 2010-2014 Predicting Disease Pdf