Cool site pour acheter des pilules http://achetermedicaments2014.com/ Ne pas se perdre venir sur.

Microsoft word - rehsfil0.wwi

Bayer CropScience SCHEDA DI SICUREZZA secondo il Regolamento (CE) Num. 1907/2006 CURIT TRIO
1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ / IMPRESA
Informazioni sul prodotto
E-Mail: qhse-italy@bayercropscience.com (Indirizzo di posta elettronica al quale inviare esclusivamente richieste relative ai contenuti tecnici della scheda di sicurezza.) +39 02-3978 2282 (Numero per emergenza Gruppo Bayer) +39 02-6610 1029 (Centro Antiveleni Ospedale Niguarda) 2. IDENTIFICAZIONE DEI PERICOLI
Consigli di rischio per l'uomo e per l'ambiente
Possibile rischio di danni ai bambini non ancora nati. Tossico per gli organismi acquatici, può provocare a lungo termine effetti negativi per l'ambiente acquatico. 3. COMPOSIZIONE/INFORMAZIONI SUGLI INGREDIENTI
Natura chimica
Polvere bagnabile (WP) Iprovalicarb 3,4%, Fosetil Alluminio 37,1%, Mancozeb 28,6% Componenti pericolosi
Per il testo completo delle frasi R/ indicazioni di pericolo menzionate in questa sezione, riferirsi alla sezione 16. Bayer CropScience SCHEDA DI SICUREZZA secondo il Regolamento (CE) Num. 1907/2006 CURIT TRIO
4. MISURE DI PRIMO SOCCORSO
Informazione generale
Togliere subito gli indumenti contaminati, e metterli in luogo sicuro. Allontanare dall'area di pericolo. Distendere e trasportare la vittima in posizione laterale stabile.
Inalazione
Portare all'aria aperta. Mettere l'interessato in posizione di riposo e mantenerlo al caldo. Chiamare immediatamente un medico o il centro antiveleni.
Contatto con la pelle
Lavare con molta acqua e sapone, se disponibile, con glicole polietilenico 400; subito dopo pulire con acqua.
Contatto con gli occhi
Chiamare immediatamente un medico o il centro antiveleni. In caso di contatto con gli occhi, lavare immediatamente e abbondantemente con acqua e consultare un medico.
Ingestione
NON indurre il vomito. Chiamare immediatamente un medico o il centro antiveleni. Sciacquarsi la bocca.
Note per il medico

Trattamento
Trattare sintomaticamente. Provvedimenti successivi: divieto tassativo di bere alcoolici per 1 o 2 settimane per evitare l'effetto antabuse. 5. MISURE ANTINCENDIO
Mezzi di estinzione idonei
Acqua nebulizzata Anidride carbonica (CO2) Schiuma Sabbia Pericoli specifici contro l'incendio
Cianuro di idrogeno (acido cianidrico) Monossido di carbonio (CO) ossidi di azoto (NOx) Ossidi di zolfo Ossidi di fosforo Speciali dispositivi di protezione per gli addetti antincendio
In caso di incendio, indossare apparecchio respiratorio con apporto d'aria indipendente. Ulteriori Informazioni
Limitare la propagazione dei mezzi di estinzione. Non lasciare che i mezzi di estinzione penetrino nelle fognature o nei corsi d'acqua. 6. MISURE IN CASO DI RILASCIO ACCIDENTALE
Precauzioni individuali
Evitare il contatto con il prodotto rovesciato o con la superficie contaminata. Usare i dispositivi di protezione individuali. Bayer CropScience SCHEDA DI SICUREZZA secondo il Regolamento (CE) Num. 1907/2006 CURIT TRIO
Precauzioni ambientali
Non immettere nelle acque di superficie, nelle fognature e nelle acque sotterranee. Metodi di bonifica
Pulire a fondo oggetti e pavimenti contaminati, nel rispetto della normativa vigente in materia. Ulteriori suggerimenti
Per le informazioni riguardanti i dispositivi di protezione individuale, vedere capitolo 8. Per le informazioni sullo smaltimento vedere capitolo 13. 7. MANIPOLAZIONE E IMMAGAZZINAMENTO
Manipolazione

Indicazioni contro incendi ed esplosioni
Tenere lontano da fonti di calore e altre cause d'incendio. Immagazzinamento
Requisiti del magazzino e dei contenitori Immagazzinare in un luogo accessibile solo a persone autorizzate. Tenere i contenitori ben chiusi in un luogo secco, fresco e ben ventilato. Indicazioni per il magazzinaggio insieme ad altri prodotti Conservare lontano da alimenti o mangimi o da bevande. 8. CONTROLLO DELL'ESPOSIZIONE/PROTEZIONE INDIVIDUALE

Componenti con limiti di esposizione
*OES BCS: Standard di esposizione professionale interna Bayer CropScience (Occupational Exposure Standard) Protezione individuale
Per l'utilizzo del prodotto rimandare alle indicazioni illustrate in dettaglio sull'etichetta. In tutti gli altri casi, utilizzare i seguenti dispositivi di protezione individuale: Protezione respiratoria Indossare apparecchi respiratori con filtro per particolato ( fattore di protezione 10) in conformità alla norma EN149FFP2 o EN140P2 o equivalente. I dispositivi di protezione per le vie respiratorie dovrebbero essere utilizzati solo per minimizzare il rischio durante attività di breve durata, quando sono state prese tutte le misure ragionevolmente praticabili per ridurre l'esposizione, per esempio attraverso il contenimento e/o sistemi di estrazione dell'aria. Seguire sempre le Bayer CropScience SCHEDA DI SICUREZZA secondo il Regolamento (CE) Num. 1907/2006 CURIT TRIO
istruzioni del fornitore per quanto riguarda l'uso e la manutenzione dei dispositivi di protezione delle vie respiatorie. Indossare guanti in gomma nitrilica (spessore minimo 0,40 mm), marcati CE (o equivalentemente approvati). Lavare i guanti se contaminati. Sostituirli nel caso di contaminazione interna, quando si siano bucati, oppure se la contaminazione esterna non può essere rimossa. Lavarsi sempre le mani prima di mangiare, bere, fumare o andare alla toilette. Indossare occhiali di protezione conformi alla norma EN166 (campo di utilizzo 5: gas/particelle solide fini (<5µ)). Indossare indumenti protettivi standard del tipo 5. Indossare indumenti con doppio strato ovunque possibile. Indossare camici in poliestere/cotone o cotone sotto gli indumenti di protezione contro gli agenti chimici e lavarli di frequente in una lavanderia industriale. Evitare il contatto con la pelle, con gli occhi e con gli indumenti. Conservare separatamente gli indumenti da lavoro. Dopo il lavoro lavare subito le mani, se necessario fare la doccia. Togliere immediatamente gli indumenti contaminati e riutilizzarli solo dopo averli sottoposti ad un accurato lavaggio. Distruggere (incenerire) gli indumenti che non si possono lavare. Lavarsi le mani prima delle pause e subito dopo aver maneggiato il prodotto. 9. PROPRIETÀ FISICHE E CHIMICHE
Dati di sicurezza
Il prodotto provoca esplosione delle polveri. 10. STABILITÀ E REATTIVITÀ
Nessuna reazione pericolosa se immagazzinato e usato secondo le prescritte istruzioni. 11. INFORMAZIONI TOSSICOLOGICHE
Bayer CropScience SCHEDA DI SICUREZZA secondo il Regolamento (CE) Num. 1907/2006 CURIT TRIO
Tossicità acuta per inalazione CL50 (ratto) > 5 mg/l Tempo di esposizione: 4 h Concentrazione a più alta testabilità. Nessuna irritazione della pelle (su coniglio) Nessuna irritazione agli occhi (su coniglio) Non sensibilizzante. (porcellino d'India) OCSE Linea Guida da Prova 406, Prova di Buehler 12. INFORMAZIONI ECOLOGICHE
Effetti legati all'ecotossicità
CL50 (Trota iridea (Oncorhynchus mykiss)) 6,57 mg/l Tempo di esposizione: 96 h CE50 (Pseudokirchneriella subcapitata) 9,95 mg/l Velocità di crescita; Tempo di esposizione: 72 h 13. CONSIDERAZIONI SULLO SMALTIMENTO
Prodotto
Nel rispetto della normativa vigente in materia, dopo aver interpellato lo smaltitore e le autorità competenti, il prodotto può essere inviato ad una discarica o ad un impianto autorizzato alla termodistruzione.
No. (codice) del rifiuto smaltito
020108 rifiuti agrochimici contenenti sostanze pericolose 14. INFORMAZIONI SUL TRASPORTO
ADR/RID/ADNR
MATERIA PERICOLOSA PER L'AMBIENTE, SOLIDA, N.A.S. (MANCOZEB, FOSETIL-ALLUMINO, IPROVALICARB) Questa classificazione in teoria non è valida per il trasporto tramite nave cisterna negli entroterra navigabili. Per ulteriori informazioni, si prega di riferirsi al fabbricante. Bayer CropScience SCHEDA DI SICUREZZA secondo il Regolamento (CE) Num. 1907/2006 CURIT TRIO
ENVIRONMENTALLY HAZARDOUS SUBSTANCE, SOLID, N.O.S. (MANCOZEB, FOSETYL-ALUMINIUM, IPROVALICARB) Etichetta 9
Gruppo d'imballaggio
ENVIRONMENTALLY HAZARDOUS SUBSTANCE, SOLID, N.O.S. (MANCOZEB, FOSETYL-ALUMINIUM, IPROVALICARB ) 15. INFORMAZIONI SULLA REGOLAMENTAZIONE
Etichettatura secondo la direttiva CEE sui preparati pericolosi 1999/45/CE e successivi
emendamenti.

Componenti pericolosi da segnalare in etichetta: Possibile rischio di danni ai bambini non ancora nati. Tossico per gli organismi acquatici, può provocare a lungo termine effetti negativi per l'ambiente acquatico. Usare indumenti protettivi e guanti adatti. Non disfarsi del prodotto e del recipiente se non con le dovute precauzioni. Usare contenitori adeguati per evitare l'inquinamento ambientale.
Etichettatura Italiana secondo la registrazione del Ministero della Salute Italiano:

Classificato pericoloso per fornitura/uso. Altamente tossico per gli organismi acquatici. Possibile rischio di danni ai bambini non ancora nati. Bayer CropScience SCHEDA DI SICUREZZA secondo il Regolamento (CE) Num. 1907/2006 CURIT TRIO
Conservare fuori della portata dei bambini. Conservare lontano da alimenti o mangimi e da bevande. Non mangiare, né bere, né fumare durante l'impiego. Usare indumenti protettivi e guanti adatti e proteggersi gli occhi/la faccia. In caso d'ingestione consultare immediatamente il medico e mostrargli il contenitore o l'etichetta. Questo materiale e il suo contenitore devono essere smaltiti come rifiuti pericolosi. Non disperdere nell'ambiente. Riferirsi alle istruzioni speciali/schede informative in materia di sicurezza. Per evitare rischi per l'uomo e per l'ambiente seguire le istruzioni per l'uso. Contiene mancozeb. Può provocare una reazione allergica. Contiene esametilentetramina. Può provocare una reazione allergica. Normativa nazionale
BG Manuale M053 "Misure protettive generali per la manipolazione di sostanze pericolose" 16. ALTRE INFORMAZIONI
Ulteriori informazioni
Testo delle frasi-R menzionate nella Sezione 3 Nocivo per inalazione e contatto con la pelle. Può provocare sensibilizzazione per contatto con la pelle. Altamente tossico per gli organismi acquatici. Tossico per gli organismi acquatici, può provocare a lungo termine effetti negativi per l'ambiente acquatico. Nocivo per gli organismi acquatici, può provocare a lungo termine effetti negativi per l'ambiente acquatico. Possibile rischio di danni ai bambini non ancora nati. Queste informazioni si basano sull'attuale livello delle nostre conoscenze. Il loro scopo e' di descrivere i nostri prodotti sotto l'aspetto della sicurezza e non si prefiggono pertanto di garantire determinate proprieta' specifiche dei prodotti stessi. Le informazioni fornite dal presente profilo di sicurezza sono descritte in accordo con le linee guida stabilite degli Regolamento (CE) n. 1907/2006. Questa scheda di sicurezza completa le istruzioni per l'uso ma non le sostituisce. Le informazioni contenute sono basate sulla conoscenza disponibile del prodotto in oggetto al momento della compilazione. Si ricorda agli utilizzatori dei possibili rischi nell'uso di un prodotto per scopi diversi da quelli per cui è stato indicato. Le indicazioni fornite sono conformi alla legislazione corrente della Comunità Europea. I destinatari sono invitati a osservare tutti i requisiti nazionali supplementari. Le modifiche effettuate sulla versione precedente sono state evidenziate a margine. Questa versione sostituisce tutte le versioni precedenti.

Source: http://www.zarpellonagricoltura.it/images/uploads/files/news_Curit%20trio.pdf

Mk-801 improves retention in aged rats: implications for altered neural plasticity in age-related memory deficits

Neurobiology of Learning and Memory 71, 194 –206 (1999) Article ID nlme.1998.3864, available online at http://www.idealibrary.com on Implications for Altered Neural Plasticity Department of Pharmacology, College of Medicine, University of Kentucky, Alterations in N -methyl-D-aspartate receptor (NMDAR)-dependent synaptic plas-ticity, characteristic of aged rodents, may contribute to im

Number 16a

Health Sciences Information Service Number 24 December 2003 ‘Tis the Season to be SAD! Seasonal Affective Disorder is a type of depression that may affect 6% of North Americans. Ten to 20% more may experience milder “winter blues.” Delayed circadian rhythms, poor regulation of neurotransmitters, and genetics all seem to be contributing factors, with seasonal depletion of

Copyright © 2010-2014 Predicting Disease Pdf