Cool site pour acheter des pilules https://jacup.com/ Ne pas se perdre venir sur.

Tour voyager israel

TOUR VOYAGER ISRAEL
Tour da Sabato 21 Aprile 2012 a Sabato 28 Aprile 2012
PROGRAMMA DI VIAGGIO DI 8 GIORNI/7 NOTTI
1° giorno: Roma - Tel Aviv
Partenza da Roma per Tel Aviv con EL AL. Arrivo a Tel Aviv, disbrigo delle operazioni
doganali, accoglienza e trasferimento in hotel. Pernottamento.
Trattamento: Cena
2° giorno: Tel Aviv-Jaffa-Cesarea-Haifa-Monte Carmelo-Akko-Tiberiade
Incontro con la guida e partenza per la visita di Giaffa, antica città egiziana e cananita,
considerata il più antico porto del mondo. Proseguimento per Cesarea Marittima, città romana
e crociata, visita dell’anfiteatro e dell’acquedotto romano. Trasferimento a nord lungo l’antica
Via Maris, arrivo sul Monte Carmelo – la vigna di Dio– sulle cui pendici sorgono alcuni villaggi
drusi i cui abitanti vestono pittoreschi costumi. Proseguimento per Akko porto cananeo e
fenicio di 4000 anni fa utilizzato sia dalle armate sia dai pellegrini nel corso della storia.
Partenza per Tiberiade con arrivo in serata.
Trattamento: mezza pensione (prima colazione e cena)
3° giorno: Tiberiade-Nazareth-Tabga-Cafarnao-Safed-Tiberiade
Visita mattutina di Nazareth con la Basilica dell’Annunciazione.
Proseguimento per Tabgha, visita delle chiese del Primato e della Moltiplicazione dei Pani e dei Pesci. Arrivo a Cafarnao visita al sito
archeologico e visita della Sinagoga. Proseguimento per Safed (Tsfat) suggestiva cittadina di montagna legata al misticismo ebraico
(Qabbalah) che vanta una colonia di Artisti che richiama molti visitatori.
Trattamento: mezza pensione (prima
colazione e cena)
4° giorno: Tiberiade-Beit-Shean-Qumran-Mar Morto
Partenza alla volta di Beith Shean e visita ad uno dei siti archeologici più importanti del Medio Oriente. Proseguimento del viaggio
lungo la valle del fiume Giordano con scenari che alternano fertili vallate ad aride e rocciose colline. Sosta al sito archeologico di
Qumran dove sono stati trovati i famosi rotoli del Mar Morto e arrivo a Ein Boqeq, sul Mar Morto, nel pomeriggio con sistemazione in
hotel.
Trattamento: mezza pensione (prima colazione e cena)
5° giorno: Mar Morto-Massada-Ein Gedi-Gerusalemme
In mattinata possibilità di un bagno rigenerante nelle acque salate del Mar Morto per provare cosi l’incredibile galleggiabilità e l’assenza
di peso. Proseguendo verso nord si profila la rocca di Massada isolata dall’area circostante per la presenza di ripidi wadi a nord, a sud e
a ovest. Fu qui che Erode il Grande fece costruire un’espugnabile fortezza. Salita in funivia per la visita alla fortezza, straordinario è il
paesaggio desertico visibile dalla sommità del promontorio. Dopo la visita passeggiata nell’oasi naturale di Ein Gedi, dove si potranno
ammirare piante ed animali in libertà. Nel pomeriggio partenza per Gerusalemme con arrivo in città nel tardo pomeriggio. Sistemazione
in hotel.
Trattamento: mezza pensione (prima colazione e cena)
6° giorno: Gerusalemme-Betlemme-Gerusalemme
Mattinata dedicata alla Città Nuova: visita al complesso dello Yad Vashem, il memoriale dedicato ai 6 milioni di vittime dell’Olocausto e
agli avvenimenti postbellici precedenti la nascita dello stato di Israele. Proseguimento e visita al Museo di Israele, la cupola bianca del
giardino accoglie il Santuario del Libro ove sono conservati e custoditi i Rotoli del Mar
Morto rinvenuti nella località di Qumran. Sosta presso la grande Menorah di bronzo dono del governo inglese, posta vicino alla
Knesset. Proseguimento per Betlemme (la casa del pane) luogo di nascita di Gesù e dove sorge la Basilica e Grotta della Natività.
Trattamento: mezza pensione (prima colazione e cena)
7° giorno: Gerusalemme
Intera giornata dedicata alla Visita della Città. Salita al Monte degli Ulivi dal quale si gode un bel panorama della città. Discesa al
Getsemani, Orto degli Ulivi con 9 Ulivi millenari, silenziosi testimoni della passione di Gesù. Roccia dell’Agonia su cui patì Gesù e
Chiesa delle Nazioni, Grotta della Cattura e frantoio. Visita a piedi della Città Vecchia: La Chiesa del Santo Sepolcro sorge sul luogo in
cui Gesù è stato sepolto prima di ascendere al cielo; il Calvario con le ultime quattro
stazioni della Via Crucis. Proseguimento della visita attraverso il Quartiere Ebraico, situato dove sorgeva la città Alta di Gerusalemme
durante il periodo di Erode, qui vi si trovano i resti dell’antico Cardo Massimo che attraversava Gerusalemme. Proseguimento e sosta al
Muro del Pianto e alla Spianata del Tempio (n.b. la visita è vincolata ai giorni di
apertura al pubblico) dove si trovano le Moschee della Cupola sulla Roccia e di Al Aqsa, momento introduttivo storico-archeologico e
biblico circa la storia del tempio di Gerusalemme che identifica questo luogo come quel o indicato da Dio ad Abramo per il sacrificio del
figlio Isacco e da cui il Profeta Maometto partì per il suo viaggio celeste.
Trattamento: mezza pensione (prima colazione e cena)
8° giorno: Tel Aviv – Roma
Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea EL AL per Roma
Trattamento: prima colazione

HOTEL PREVISTI (O SIMILARI)
Tel Aviv Grand Beach,Tiberiade Kibbutz Lavy (Hod rooms),Mar Morto Isrotel Ganim Dead Sea ,Gerusalemme Jerusalem (Per motivi operativi, gli hotel menzionati potrebbero essere sostituiti; in alcuni casi anche il programma
potrebbe subire delle modifiche nella successione delle visite senza alterare i contenuti.)
LE QUOTE COMPRENDONO :
biglietto aereo in classe economica con voli di linea EL AL da Roma ,7 pernottamenti in hotel (quotati:
formula confort) in mezza pensione, Trasferimenti in arrivo e partenza con assistenza, guida locale accompagnatrice parlante italiano
dal 1° al 8° giorno, facchinaggio negli hotel,visite come da programma,ingressi come da programma,trasporto con bus con aria
condizionata,assistenza del personale del nostro Ufficio Corrispondente in Israele,assistenza del personale Viaggidea in aeroporto a
Roma,assicurazione medico / bagaglio.tasse e percentuali di servizio.
LE QUOTE NON COMPRENDONO :i pasti non indicati,tasse aero rtuali (
indicate a parte),visite e escursioni facoltative,assistenza Viaggidea all'imbarco in Italia.Bevande, extra in genere, tutto quanto non espressamente indicato,fee per videocamere e macchine fotografiche ,assicurazioni facoltative (vedi file di seguito allegato) QUOTE DI PARTECIPAZI N
O E PER PERSONA IN EURO
MIN. 25 In camera do p
p ia Soci e fam.€ 1.130,00, Esterni € 1.230,00: MIN 30 in camera doppia Soci e fam. € 1.100,00,
Esterni € 1.200,00.Suppl. Singola €400,00,Tasse aeroportuali**€194,00**indicative soggette a riconferma fino
all’emissione dei biglietti che generalmente avviene 20 giorni prima della partenza, trasferimento Fermo/Roma/Fermo
€ 30,00.

Termine ultimo prenotazione: 15 Marzo 2012 – Per informazioni ed altro contattare Antonio Di Gerio - Cassa Centrale
APPUNTI DI VIAGGIO
SHABBAT E FESTE RELIGIOSE
Il significato della parola Shabbat è Sabato ed in Israele è il giorno ufficiale del riposo. Ha inizio a partire dal tramonto del venerdì e
termina quando scende la notte del sabato.
E’ uno dei principi fondamentali del giudaismo ed è riconosciuta come la festività più importante della vita ebraica. Siccome Dio ha
creato l’universo e tutto ciò che contiene in sei giorni e si è riposato il settimo, gli ebrei devono smettere ogni tipo di lavoro fatto
durante la settimana quando viene la notte il venerdì sera, per consacrarsi totalmente a Dio, corpo e spirito. Durante lo Shabbat,
alcune attività sono vietate perché derivano dei principali lavori eseguiti nella costruzione del Tempio, esso stesso simbolo della
creazione del mondo da Dio ma l’essenza dello Shabbat è di lasciare da parte i lavori della settimana per fare posto al Signore, in
questo giorno in cui ha terminato il mondo facendo posto all’uomo.
CUCINA KASHER
KOSHER in ebra
R) significa atto o adatto ed è un termine generalmente impiegato per definire cibi preparati secondo le regole alimentari ebraiche. Tutte le leggi alimentari affondano le radici nella Bibbia, o più precisamente nel Pentateuco, in cui vengono
forniti dettagli sugli animali, volatili, pesci e insetti non kosher. I saggi dell’ebraismo hanno studiato, interpretato e applicato le leggi del
kosher per molti secoli. Migliaia di volumi sono stati scritti sull’argomento, molti dei quali datano di duemila anni fa. Questo vasto corpo
di letteratura rabbinica è ciò che compone la legislazione kosher. Alcuni esempi di cibo non kosher: Animali, quali il maiale, il cavallo e
il coniglio; volatili quali il gufo e l’aquila; pesci, quali il pesce gatto, l’anguilla, i frutti di mare, la piovra e gli insetti in generale. Inoltre,
la carne e i volatili devono essere abbattuti da un rabbino esperto secondo norme ben precise e in maniera non dolorosa per renderne
la carnekosher. Prodotti di carne e latte mescolati, anche se kosher all’origine, non sono kosher. Vi sono anche particolari norme
concernenti il formaggio, il succo d’uva e il vino.
FESTIVITA’ EBRAICHE
La religione ebraica prescrive numerose festività intese come giorni in cui si ricorda un avvenimento particolare o un particolare
momento dell'anno. Il termine festività non deve però far pensare che tutte queste ricorrenze siano felici alcuni infatti sono giorni di lutto e digiuno a ricordo di momenti tragici nella vita del di tipo lunare e non
solare come il comune le feste ebraiche non corrispondono a giorni fissi dell'anno (come ad esempio il Natale
ogni 25 Dicembre). Le festività possono essere divise in vari gruppi a seconda della loro importanza, qui di seguito alcuni esempi:
YOM KIPPUR
Yom Kippur è la ricorrenza religiosa ebraica che celebra il giorno dell' espiazione. Nella Torah viene chiamato Yom haKippurim o
“giorno degli espiatori”. È uno dei cosiddetti "Giorni terribili", più propriamente "Giorni di timore reverenziale". Consiste nel digiuno
totale e nella cessazione di ogni attività lavorativa e dell’utilizzo del fuoco per circa 25 ore. Particolarmente sentito nei quartieri ebraici
di Gerusalemme dove tutte le attività si fermano, come negozi, servizi pubblici e automobili. Dopo l’ultimo pasto e quindi prima del
digiuno, i fedeli si recano in sinagoga e comincia quindi il periodo di osservanza e di afflizione per l’espiazione dei peccati commessi.
PESAH
La Pesah (detta anche Pasqua ebraica), è una festività ebraica che dura otto giorni (sette nella sola Israele) e che ricorda l'esodo e la
stività. Originalmente la Pèsach non durava otto giorni ma veniva celebrata nel solo giorno del 14 Nisan, mentre i successivi sette giorni venivano chiave Dio annuncia al popolo di Israele, schiavo in Egitto, che lui lo libererà, egli dice: "In questa notte io passerò attraverso l'Egitto e colpirò a morte ogni primogenito egiziano, sia fra le genti che tra il bestiame". Ordina quindi al popolo di Israele di marcare gli stipiti delle loro porte con del sangue di agnello cosicché "Io vedrò il sangue e passerò oltre, colpirò invece con il mio castigo l'intero Egitto, e a voi non accadrà nulla". La frase "passerò oltre" viene resa con la parola Pesach; da qu ta trae origine il ter mine italiano Pasqua. In inglese viene invece utilizzata la traduzione letterale "pass over" contratto in Passover.
HANNUKKAH
Chanukah o Ha
è conosciuta anche con il nome di Festa delle Luci. In ebraico la parola "chanukah" significa "dedica" ed infatti la festa commemora la consacrazione di un nuovo altare nel Tempio di Gerusalemme dopo la vittoria dei Maccabei sull'ellenismo dei Seleucidi. Si celebra un miracolo avvenuto durante la consacrazione del Tempio, quando un'esigua quantità d'olio durò per tutti gli otto giorni necessari alla cerimonia. È, assieme a Purim, la seconda delle feste minori, ovvero delle feste stabilite dopo il dono della Torah. La festa di Ch venne istituita proprio da Giuda Maccabeo e dai suoi fratelli per celebrare questo evento. Dopo la riconquista di Gerusalemme e del Tempio, Giuda ordinò che il Tempio fosse ripulito, fosse costruito un nuovo tempio e che le luci del Candelabro venissero riaccese, venne ripristinata l'Arca santa. Quando la luce venne riaccesa sul Candelabro, la riconsacrazione dell'altare venne celebrata per otto giorni con sacrifici e canti. OPERATIVO VOLI
In collaborazione con EL AL da FCO
LY 386 29APR FCO-TLV 10.0

Source: http://www.acracrfermo.it/attivita_2012/gite/israele/israele.pdf

Spofford change action & mastery programs

Spofford SCAMPS 2013 Application Child’s Name: __________________________________ DOB: ___/___/___ Gender: _____ School: ________________________________________ 2012-2013 Grade Level: K 1 2 3 4 5 6 7 School District: _________________________________ One Session: June 3rd- July 26th Home Address: ____________________________________ City, State, & Zip: ______________________

atc.ba

EUROPEAN ORGANISATION FOR THE SAFETY OF AIR NAVIGATION EUROCONTROL This document is issued as EATCHIP Reference Material. The contents are not mandatory. They provide information and explanation or may indicate best practice. Human Factors Module HUM.ET1.ST13.2000-REP-01 Edition Date 15.03.1996 Released Issue EUROPEAN AIR TRAFFIC CONTROL HARMONISATION AND INTEGRATI

Copyright © 2010-2014 Predicting Disease Pdf